Home Page L'associazione
Lo statuto
Logo Associazione

Art. 1) Si costituisce a Gualdo l'associazione culturale: ANTICO BORGO-GUALDO

Art. 2) Esso è una libera associazione apolitica ed apartitica senza scopo di lucro, e di durata illimitata

Art. 3) Gli scopi e le finalità  dell'associazione culturale, sono quelli di promuovere, incentivare ed organizzare iniziative idonee a valorizzare e salvaguardare il patrimnio storico, monumentale, archeologico, paesaggistico e culturare del territorio di Gualdo.
Mantenere e valorizzare il patrimonio pubblicato della comunità  prendendo in considerazione ogni iniziativa volta alla sual qualificazione e miglioramento: promuovere, sostenere ed organizzare tutte le iniziative e le manifestazioni ritenute utili per lo sviluppo socio culturale di Gualdo anche attraverso la riscoperta delle tradizioni locali, la valorizzazione degli aspetti storico ambientali, la promozione della vita associativa, affinché la comunità acquisisca la consapevolezza della propria identità qualificandola in ogni aspetto della sua vita quotidiana.
Possonon essere sodi dell'associazion tutti gli abitanti del paese di Gualdo e coloro che, pur non avendo altove la residenza, o sono originari di Gualdo o intendono sostenere l'attività dell'associazione.

Art. 4) Sono soci dell'associazione culturale tutte le persone che abbiano compiuto il 18° anno di età  e che sono in possesso dei diritti civili, e sono in regola con il tesseramento annuale della stessa associazione culturale secondo la normativa della Lege 266 del 1991 aart. 3 comma 3.
Possono partecipare alle iniziative del gruppo anche persone che non hanno ragiunto il 18° anno di età , purché in possesso di particolare tessera rilasciata dalla associazione culturale, e sotto la diretta responsabilità  e presenza dei genitori.

Art. 5) I soci si distinguono in:
a) ordinari;
b) onorari;
c) giovanissimi;
Sono soci ordinari le persone fisiche e le persone giuridiche, accettate dal consiglio direttivo del'associazione culturale ed in regola con il tesseramento annuale;
Sono soci onorari tutte le persone che vorranno nominate dalla associazione per avere contribuito con azioni meritorie, a promuovere il territorio di Gualdo o favorire gli scopi e le finalità del presente Statuto; infine sono soci giovanissimi tutte quelle persone di età inferiore al 18° anno che intendono aderire alla A.C.
La quota di iscrizione associativa verrà stabilita annualmente dal Consiglio, secondole esigenze del'associazione.

Art. 6) Sono organi dell'associazione:
a)L'Assemblea dei Soci;
b)Il Consiglio Direttivo;
c)Il Presidente;
d)Il Collegio dei Sindaci revisori.

Art. 7) L'assemblea dei soci è composta dai soci ordinari e onorari in regola con il tesseramento annuale. L'assemblea si riunisce almeno una volta per ogni anno sociale, approva i bilanci e nomina i membri del Consiglio Direttivo.

Art. 8) Il Consiglio Direttivo eletto dall'Assemblea dei soci, si compone da un minimo di 7 ad un massimo di 9 membri, rimane in carica per tre anni ed i suoi membri possono essere riconfermati.
Il Consiglio Direttivo elegge tra i propri membri, il Presidente, un vice, un segretario e un tesoriere. I compiti di rappresentanza del Consiglio Direttivo possono essere delegati di volta in volta e per singoli argomenti Compito del Direttivo è di definire ed attuare i programmi dell'associazione.

Art. 9) Il Presidente, eletto dal Consiglio Direttivo è il rappresentante dell'Associazione

Art. 10) Il segretario redige i verbali delle sedute dell'assemblea dei soci e del Consiglio Direttivo, svolgendo in fenere tutte le funzioni di segreteria.

Art. 11) Il tesorirere cura il movimento delle entrate ed uscite e redige i bilanci

Art. 12) Il collegio dei Sindaci Revisori è formato da 2 persone, di cui uno sarà membro effettuvi e l'altro membro supplente. Si riunisce almeno una volta l'anno alla presentazione dei bilanci. Tutte le cariche vengono svolte gratuitamente, ed i membri del Consigio Direttivo possono avere diritto al semplice rimborso delle spese documentate sostenute solo per compiti deliberati espressamente dal Consiglio Direttivo.
I bilanci saranno presentati con le seguenti modalità:
- il bilancio preventivo verrà presentato all'assemblea dei soci entro il 31 dicembre di ogni anno e dovrà essere approvato con la maggioranza assoluta degli aventi diritto, in prima convocazione e con la maggioranza dei presenti in seconda convocazione.
- il bilancio consuntivo dovràessere presentato entro il 31 marzo dell'anno seguente ed avràle stesse caratteristiche di approvazione del bilancio preventivo, e avràle stesse caratteristiche di approvazione del bilancio preventivo, e sarà accompagnato da una relazione dei Sindaci Revisori.
La qualità di socio si perde - morosità: coloro che non pagano la quota associativa deliberata dal consiglio direttivo;
- per esclusione: coloro che rendono incompatibile il rapporto associativo per gravi inadempienze nei confronti dello statuto.
L'assemblea degli associati si riunisce alla fine di ogni anno per l'approvazione del bilancio consuntivo.
Si riunisce anche ogni qualvolta il consiglio direttivo lo ritenga opportuno o ne sia fatta richiesta da almeno un quarto degli associati.
Deve essere comunque convocata per periodiche verifiche sull'attuazione del programma della associazione.
Delle riunioni dell'assemblea deve essere redatto apposito verbale da trascrivere in apposito libro verbali delle assemblee.
Il quorum costitutivo, in prima convocazione, ਠraggiunto quando siano presenti la metà più uno degli associati. In seconda convocazione il quorum costitutivo è raggiunto quando siano presenti almeno un quarto degli associati.
Tra la prima e la seconda convocazione deve trascorrere almeno un giorno.
L'assemblea adotta le proprie delibere con voto palese.
Adotta il metodo del voto segreto quando si votano le cariche, sociali e quando le deliberazioni riguardano singole persone. Risultano approvate le deliberazioni dell'assemblea ordinaria, che raggiungono la maggioranza semplice dei consensi (metà più uno dei presenti).
Mentre sono approvate le deliberazioni dell'assemblea straordinaria che raggiungono la maggioranza qualificata dei 2/3 (due terzi) dei presenti.
Nelle elezioni delle cariche sociali, qualora due o più candidati ottengano la parità dei consensi, risultano eletti gino alla concorrenza dei posti disponibili i più anziani di età.
L'assemblea degli associati è convocata dal presidente dell'associazione.
L'avviso di convocazione deve essere fatto pervenire ai componenti dell'assemblea almeno con tre giorni di anticipo rispetto alla data di convocazione dell'assemblea.
Le funzioni dell'assemblea sono:
1. Approvare il bilancio preventivo e consuntivo;
2. Esercitare una funzione di indirizzo e di controllo nei confronti del consiglio direttivo;
3. Eleggere il consiglio direttivo;
4. Modificare lo statuto;
5. Deliberare lo scioglimento e la liquidazione dell'associazione.
La commissione elettorale è composta da tre associati. E' eletta dall'assemblea allo scopo convocata.
L commissione elettorale nel termine stabilito dall'assemblea dev presentare la lista degli associati che hanno accettato la candidatura ed indicare la data delle elezioni.
il seggio elettorale è formato dai membri della commissione elettorale Il seggio elettorale ammette gli associati alla votazione sovrintende alle operazioni di voto, ed esegue gli scrutini pubblicamente.
Ciascun associato può esprimere tante preferenze quanto sono i membri da eleggere nell'organo sociale.
La scheda contenente un numero di preferenze superiori a quello che è possibile esprimere è nulla limitatamente alla parte che si riferisce all'organo sociale per il quale sia stato espresso un numero maggiore di preferenze rispettoa quello sopra indicato.
Il consiglio direttivo svolge le seguenti funzioni:
1. Dirige e coordina l'attività dell'associazione. Sopravvede l'attività di raccolta dei fondi necessari per il raggiungimento dello scopo della associazione secondo le linee di indirizzo definite dall'assemblea degi associati.
2. Conserva il patrimonio dell'associazione, e ne decide l'impiego per il raggiungimento dello scopo, secondo le linee di indirizzo definite dall'assemblea degli associati
Decade dalla carica di membro del consiglio direttivo colui che sia assente, senza giustificato motivo, a quattro riunioni consecutive del consiglio medesimo.
Il presidente è investito della rappresentanza legaledell'associazione sia processuale che sostanziale. Il presidente cura l'osservanza dello Statuto, l'esecuzione delle deliberazioni del consiglio, firma gli atti dell'associazione. In caspo di sua assenza o impedimento le sue funzioni sono esercitate dal vice presidente.
Lo scioglimento dell'associazione è deliberato dall'assemblea straordinaria all'uopo convocata. L'assemblea in tal caso provvederà alla nomina di un liquidatore che assicurerà che il patrimnio dell'associazione abbia la destinazione contemplata nel presente statuto.
Per quanto non contemplato nel presente Statuto si fa riferimento alle norme dettate nel codice civile e nelle leggi dello Stato.
Il patrimonio dell'associazione è costituito da:
- Beni mobili e immobili
- Lasciati, legati e donazioni purché accettate nelle forme e nei termini di legge.
Art. 13) Le modifiche al presente Statuto possono essere apportate solo e unicamente dall'assemblea dei soci. Qualsiasi genere di variazione deve approvarsi con i 2/3 dei voti dei presneti, convocati con all'Ordine del giorno l'argomento specifico. Art. 14) L'associazione potrà aderire ad organismi di coordinamento provinciale, regionale e nazionale