Home Page Il paese
Il nostro dialetto

Tratto da "Gualdo, i gualdicci e il gualdiccio"

“ Quando si pensa al dialetto, se ne parla quasi come di un qualcosa che nn deve trasparire, che deve essere nascosto quasi come fosse una sorta di marchio d'infamia. E in effetti, dagli anni Cinquanta ad oggi, la nostra parlata ha subito una frtissima "degenerazione"; grazie sopratutto alla TV rimangono i grandi dialetti ma il parlato locale che nelle nostre zone distingueva addirittura paese da paese, è andato perdendo.<...>”
L'unio svago

L'unio svago de' ragazzi era l' piazzale dela 'iesa. Qui si gioava a pallon! Acqua,neve, vento, si gioava ogni doppomezzogiorno: erimo un esercito in quel triangolo del piazzale ma ci parea d'esse allo stadio. Certe sudate, un polveron, scarpe sbranate, calci nli stinchi, urli ma, sopratutto litiate a casa! <...>
Il bare
<.....>Ma spesso c'era l'ondata de riordi de' più anzianotti tipo Lieso o, prma, Zigliante e la su' generazion, oppure Scarpon, quando un s'era anco imbriaato. Il bare era anco il posto in dú, i vecchi narravino le su storie: di guera, di emigrati, di lavoratori o avventure di lavoro.<.....>

Alcune parole:
Àbisse: lapis  Bamborìccia: bambola  Prunae: pruni  Insinnò: altrimenti 
Nìmmo: nessuno Làppore: palpebre Appiétto: meticolosamente Éllora: edera
Piastron: le reni Scilinguagnoro: parlantina Lezzora: panna del latte Crìa: gruppo
Stompello: pezzo Vòltoro: mucchio non uniforme Lullorón: fannullone Céndora: cenere
Stívito: pieno zeppo Moriglióni: lividi Buriòtto: buio e tante tante altre........

Alcuni modi di dire....
Mi fa sortí dal manio Mi fa andare fuori dai gangeri
Vorebbimo seppo e mannaglia, ma bisogna guadagnasselo Si vorrebbe avere tutto ma bisogna guadagnarcelo
Mi viensin'i frigli Mi vennero i brividi
Sei un bel futere Sei uno scatenato
Chiacchera come una grambola Chiaccherare senza interruzione
Mi leva ti schirmo Mi stordisce

...e alcuni proverbi
Trista quella rapa che d'Ogosto un è anco nata Le rape che d'agosto non sono ancora nate, non saranno buone
Il maestro pillottora d'un trave fé una nottora
La gallina biccita verso luglio s'aragliúta
Se Natale è senza luna, cento peore 'un fan per una
Quando 'l Gabberi ha 'l cappello, o piove o fa bordello
...e non finisce qui!!

Associazione Culturale "Antico Borgo Gualdo"
Via Comunale per Gualdo 1964 Gualdo (LU)
Tel. 327 6398334 E-mail: gualdoanticoborgo@hotmail.it